Casa

Qual è la struttura di un ferro da stiro?

La struttura di un ferro da stiro può essere molto importante, poiché ne influenza sicuramente la praticità e le dimensioni. Ecco perché per molti utenti questo fattore discrimina la scelta di un determinato modello di ferro da stiro nel momento dell’acquisto.

Struttura e materiali

Una prima divisione va fatta fra modelli di ferro da stiro con serbatoio interno, e quelli con la caldaia separata. Ogni modello ha ovviamente sia dei vantaggi che degli svantaggi.

Per quanto riguarda un ferro da stiro con serbatoio interno, il principale vantaggio sta sicuramente nel suo essere più maneggevole. Questo significa che le dimensioni sono più ridotte, e di conseguenza la struttura risulta anche più veloce nella stiratura e più silenziosa. Ciò però si traduce anche in una autonomia limitata. Se ti capita di stirare per lunghe sessioni, quindi, questa è la soluzione meno adatta a te.

D’altro canto, la struttura e la capienza di un ferro da stiro con caldaia possono davvero dicrinarne le prestazioni. Se stai pensando di acquistare un modello di questo tipo, quindi, è bene tenere a mente anche questo fattore.

In genere, la caldaia di un ferro da stiro che dispone di serbatoio integrato non supera i 300 ml di capienza. Se invece vuoi rivolgere la tua attenzione ad un ferro da stiro con serbatoio separato, noterai che la capienza di quest’ultimo può arrivare anche ad 1 litro, ed addirittura oltre! Questo si traduce in almeno un’ora di stiro e di lavoro continuando. D’altro canto però questo significa anche un peso maggiore, e di conseguenza un ingombro da non sottovalutare.

Starà quindi a te valutare quale delle due situazioni sia la più indicata per le tue esigenze.

La struttura di un ferro da stiro può rendere questo strumento più o meno pratico. Per questo motivo, è bene scegliere con cura quale modello andrai ad acquistare.

Leggi anche: Qual è la pressione di una idropulitrice?

Commenti disabilitati su Qual è la struttura di un ferro da stiro?